Il meglio del Web
Siti Dove Compro Passatempi Food
Navigare Facile Meteo Prestiti A portata di Mouse Risultati Calcio
Offerte Hotel
Web Links


Benevento e Provincia
Il portale di tutti i comuni della provincia di Benevento. Informazioni demografiche, Mappa dettagliata con gli abitanti di tutti i comuni della provincia di Benevento
-
Castelvetere in Val Fortore
Il portale su Castelvetere in Val Fortore, in provincia di Benevento, con le informazioni geografiche e turistiche e alcuni cenni sulla sua storia.
-
Campania
Tutte le notizie e le ultime novità sulla regione Campania. Tante informazioni utili su tutte le sue province e i suoi comuni, dati anagrafici e attività commerciali.
-
La Campania
Il Portale sulla Campania, regione dell'Italia meridionale, con le informazioni sul territorio, sulla storia e sulle principali città e province.


Cosa Vedere a Benevento

In Giro per Benevento

L'arco di Traiano è l'opera che meglio ha sopportato l'usura del tempo: nei suoi pannelli riecheggia lo spirito di Roma e dei suoi Imperatori.

Altrettanto interessanti sono i resti grandiosi del Teatro Adriano, con tracce di tutta la struttura, dalla cavea all'ambulacro interno.

Sono anche presenti nella zona archeologica molti altri edifici pubblici, purtroppo però ridotti allo stato di ruderi: il Foro, le Terme, il Tempio Iside eretto da Domiziano, pochi tratti di mura e il Ponte Leporoso, che prende il nome da un lebbrosario medioevale sorto nelle vicinanze.

Meno vistose sono le tracce dei Longobardi, tra cui occorre menzionare il Castello di Manfredi, eretto in realtà da Arechi II, circondato dalle mura che dalla sommità del colle scendono verso la piana.

La presenza longobarda si nota meglio negli edifici religiosi, primi fra tutti la chiesa di S. Sofia, ultimata da Arechi che aveva chimato ad affrescarla un maestro di scuola bizantina; è a pianta stellare, con tre absidi circolari, con capitelli e colonne forse provenienti da edifici romani.

Altrettanto bello è il Chiostro, rifatto nel sec. XII su strutture ritenute interessanti soprattutto per la presenza di elementi arabeggianti. Il danno maggiore viene però nel corso dell'ultima guerra, quando rimane in piedi solo la facciata.

Anche il suo campanile è rimasto in piedi: eretto nel 1279, conserva nella struttura molti marmi romani e una serie di altorilievi, tra cui il Cinghiale, divenuto lo stemma della città.

In città vi sono molte altre chiese di epoche diverse, ricostruite più volte, come la chiesa di S. Francesco e il suo Chiostro, la chiesa barocca di S. Domenico, e la Madonna delle Grazie che custodisce una statua in legno della Madonna del XV sec. Particolare interesse riveste inoltre il Museo del Sannio, custodito nel complesso monumentale di S. Sofia.